loader image

la Pagina SportivaNews

Calcio Serie D: Intervista ad Andrea Boccalari del Sona

today31 Maggio 2021 5

Background

Due partite dove non ci possiamo cogliere impreparati, quella con la Tritum e il Crema per finire alla grande il nostro campionato” dice il centrocampista Andrea Boccalari del Sona in serie D

Pareggio prezioso domenica scorsa per il Sona che in terra lombarda a Giussano contro la Vis Nova di mister Mastrolonardo, ha conquistato un prezioso pareggio che fa morale.

Dopo la rete iniziale al 25’ del secondo tempo, di Rossi, appena subentrato, in corso d’opera a Torri e servito magistralmente dal solito grande fantasista sua maestà Gerevini aveva portato in vantaggio il suo Sona. Poi cinque minuti dopo Cazzaniga per i padroni di casa regalava il pari definitivo. Da notare una traversa colpita dallo stesso Gerevini su assist di Marchesini, a portiere battuto ,nel rush finale della contesa.

Dice Boccalari autore di una prestazione ottima, da mediamo incontrista a fare il lavoro sporco di centrocampista d’ordine:”Un pareggio che se andava dentro il pallone di Gerevini, si poteva tramutare in vittoria. Ma ci poteva anche stare pazienza. Guardiamo oltre la barricata pronti a dare tutto domenica prossima nella penultima giornata di campionato contro la Tritum in piena lotta salvezza. Pronta a venire da noi, decisa a conquistare l’intera posta”.

Arrivato quest’anno via Villafranca, Boccadori ha saputo prendere le mani, assieme ai suoi compagni come un abile tessitrice che sta tessendo il suo capolavoro. Conquistata a quattro giornate dal termine, la salvezza, la formazione rossoblu sta giocando con la tranquillità di essere paga ma con nuovi proiettili da sparare, come conferma Boccalari:”Il nostro segreto è l’unione tra il gruppo. Abbiamo sofferto durante il campionato alcuni mesi fa, quando i risultati non venivano ed eravamo in piena lotta retrocessione. Ma poi abbiamo svoltato scrivendo un nuovo campionato. Sono molto contento”. Ricorda con piacere quando suo fratello Edoardo lo allenava in porta, ma lui non ci voleva stare troppo, attirato dal dettare il gioco. Classe 1998 sa fare sia il centrale che il trequartista, con mister Filippo Damini ha trovato la sua dimensione tattica.

Con il Sona in questo campionato, in serie D, ha segnato 5 reti e 4 assist, prima del Sona oltre a Villafranca, aveva militato nel Lentigione in serie D, due anni nel Sud Tirol e uno nel Mantova sempre in serie C. Tra gli allenatori che ricorda dice Zanetti che ora ha portato il Venezia in serie A, ma lo allenava al Sud Tirol:”Una persona speciale, molto carismatica e abile tattico, Zanetti mi ha dato tantissimo e mi ha fatto crescere come persona e come calciatore. Ora è in serie A e se lo merita ampiamente. Un allenatore a mio parere con i fiocchi”. Ora parla del presidente Pradella del Sona:”E’ il nostro primo tifoso e ama il Sona come se fosse la sua famiglia. Sempre pronto da fuori dalle rete del campo a incitarci”. La palla passa a Maicon l’ex Interista, protagonista del triplete nerazzuro nell’era Morinho, oggi nuovo allenatore della Roma.

Maicon è una persona magnifica e molto umile, malgrado sia un campione mondiale. Sempre prodigo di consigli utili per noi giocatori”.

Ma forse domenica prossima debutterà in casa, contro la Tritum, il cantante ma provetto calciatore Enrico Ruggeri.

Sono curioso di vederlo all’opera. Un bravo cantante capace di giocare a pallone, molto bene. Vediamo se mister Damini lo farà esordire con noi”.

Ancora due gare per finire il campionato, Tritum e la trasferta di Crema le prossime due tappe:”In cuor mio le vogliamo vincere tutte e due, ma troveremo due squadre che non ci regaleranno assolutamente nulla”. ( Nella foto Boccalari con la maglia del Sud Tirol) 

(Roberto Pintore)

Written by: redazione_sport

Rate it

Previous post



NEWSLETTER

Iscriviti ora e ricevi i nostri aggiornamenti


UNA VOCE PER LA GENTE


Ascolta Radio Studio Verona sul Tuo Smartphone
Ascolta Radio Studio Verona sul Tuo Smartphone
RADIO STUDIO VERONA