loader image

la Pagina SportivaNews

Volley: Domenica 19 Aprile La Withu va a Civitanova per i Quarti Play Scudetto

today18 Marzo 2023 15

Background

CONFERENZA CUCINE LUBE CIVITANOVA-WITHU VERONA: LE PAROLE DI SIMONI E RAPHAEL

Il viceallenatore scaligero e il capitano hanno presentato Gara 1 dei Quarti Play Off Scudetto

 

Verona, 17.03.2023 – Il primo appuntamento dei Quarti Play Off Scudetto è alle porte per la WithU Verona. A due giorni da Gara 1, in programma domenica 19 marzo alle ore 18.00 all’Eurosuole Forum, il viceallenatore Dario Simoni e capitan Raphael hanno presentato la sfida contro la Cucine Lube Civitanova.

Queste le parole di coach Simoni: “Iniziano i Play Off, quindi ogni partita si presenta molto difficile. La Lube dispone di due squadre. Possono variare opposto, i centrali, gli schiacciatori. Hanno una panchina lunga che può cambiare le sorti della gara. Sarà tosta. È stato importante vincere contro Cisterna anche se non contava per la classifica. Presentarsi a questa nuova fase con delle certezze e non con timore è stato fondamentale. Abbiamo giocato tre set di altissimo livello, siamo consapevoli di ciò che possiamo fare”.

Poi, ha proseguito: “Abbiamo lavorato tanto sul muro e sulla ricezione. La fase battuta-ricezione, come dico sempre, è quella che fa la differenza. Dal servizio scaturisce la qualità del muro e della difesa, dalla ricezione dipende la possibilità del palleggiatore di potersi esprimere. Se la ricezione è sui tre metri fino a rete il palleggiatore può costruire tecnicamente una gara. In questi giorni si percepisce la voglia che arrivi domenica, i ragazzi attendono questo appuntamento. Giocare ogni tre giorni per molti di loro sarà una cosa nuova che non hanno mai vissuto. Bisogna dimenticare la partita precedente e proiettarsi subito a quella dopo. In allenamento Rado (Stoytchev, ndr) insiste tanto sulla capacità di mantenere l’attenzione dall’inizio alla fine. Questo fa la differenza”,

Successivamente, il viceallenatore gialloblù ha parlato dell’eliminazione della Lube dalla Champions League: “Nella gara che hanno giocato in settimana abbiamo visto che Zaytsev ha sfoderato una prestazione incredibile, non è per niente sul viale del tramonto, Yant ha giocato benissimo, per De Cecco è inutile spendere parole, è un palleggiatore straordinario. È difficile prevedere come arriveranno. Potremo trovare una Lube delusa e stanca o una Lube arrabbiata e determinata, desiderosa di riscattarsi subito davanti al proprio pubblico. Io credo che l’opzione più probabile sia la seconda. Essere usciti dalla Champions li ha feriti, perciò reagiranno immediatamente”.

In seguito, ha preso la parola capitan Raphael: “Sinceramente è la parte più bella del campionato, si lavora tutto l’anno per poter arrivare a questi momenti, ai Play Off, per giocare con le altre alla pari. È una squadra che è consapevole di quello che può fare, rispettiamo le altre squadre e non abbiamo paura di nessuno. Stiamo lavorando per arrivare alla partita nel miglior modo possibile. La cosa più bella di questo campionato è che ci sono squadre che possono vincere contro tutti, come è capitato a noi con Taranto”.

“La sfida più grande è riuscire a mantenere lo stesso livello in un periodo corto di due settimane: si studia di più, c’è il calo fisico e per questo è importante restare concentrati in allenamento. Da parte mia, come capitano e come giocatore più esperto, aiutare i ragazzi sarà il mio lavoro. Il pubblico qui a Verona, è l’arma in più, giocano sempre insieme a noi, negli ultimi mesi si è costruita un’atmosfera che non si può spiegare. Sono sicuro che ci saranno nostri tifosi anche a Civitanova, anche se fossero 20 o 100 dobbiamo regalare loro delle emozioni”.

Damiano Beltotto                          

Responsabile Comunicazione e Capo Ufficio Stampa

Verona Volley

Written by: redazione_sport

Rate it

Previous post



NEWSLETTER

Iscriviti ora e ricevi i nostri aggiornamenti


UNA VOCE PER LA GENTE


Ascolta Radio Studio Verona sul Tuo Smartphone
Ascolta Radio Studio Verona sul Tuo Smartphone
RADIO STUDIO VERONA