loader image

la Pagina Sportiva

Calcio dilettante: Il duro mestiere del Team Manager Presad Zeni del Real Valpolicella di Eccellenza

today26 Maggio 2024 1

Background
Anche nel mondo dei dilettanti la figura del Team manager diventa sempre più importante.
Nell’ ultimo ventennio lo sport ha conosciuto una sua rapida evoluzione. L’ asse composta da Presidente, Direttore Sportivo ed Allenatore nel tempo non è stata più sufficiente a mantenere il controllo e la gestione di un Team; la squadra aveva infatti bisogno di essere sostenuta da una società organizzata e competente, dove l’efficienza e la qualità dei singoli fosse in grado di creare un ambiente di lavoro efficiente.
E’ succede anche nell’ambita vetrina del campionato di Eccellenza, dove il nostro Team manager è il punto di raccordo tra gruppo dirigenziale e staff tecnico e giocatori.
Arrivato quest’ anno dopo 18 anni da stimato allenatore nelle giovanili vedi, Presad Zeni, calandosi nel ruolo di Team manager , ha dato una ventata di competenza e professionalità al Real Valpolicella del patron Marco Ferrari.
“Un ruolo che mi piace parecchio afferma Presad Zeni-devi essere l’ amico fidato di ogni singolo giocatore della prima squadra. A volte risolvere i loro problemi logistici o di lavanderia. Devi essere dotato di equilibrio, empatia, capacità organizzative, mediare tra squadra e società, fissare l’orario delle sedute di allenamento settimanali, gestire la cena sociale, mettersi in contatto con la squadra che si va ad affrontare la domenica in campionato, per capire che colori di maglia indossano, che devono essere diversi dai tuoi, come chiesto dalla terna arbitrale, organizzare il pullman per le trasferte, scrivere la distinta pre-gara e altre incombenze varie, tra cui la preparazione della borsa medica”.
Mansioni dunque importanti e necessarie, che senza unità di tutti non si possono fare.
“A volte devi essere anche uno psicologo e motivatore -continua Presad-come il padre di una piccola famiglia che mette a suo agio giocatori e staff tecnico e anche per certi versi scaramantici, preparando lo spogliatoio sempre nella stessa maniera”.
E’ il maggiore segreto? Presad Zeni chiude con un filo di  emozione:”Guardarsi in faccia e parlarsi e stemperare eventuali conflitti con una bella stretta di mano. Sapendo che l’amore e la passione per il calcio va oltre ogni cosa”.
Intanto confermato Andrea Matteoni in panchina, nel prossimo campionato di Eccellenza, la prima squadra verrà ringiovanita. Dopo cinque stagioni di onorata militanza la punta classe 1991 Maicol Bonetti saluta insieme  ad Alessandro Pisani 1993 e a Marco Filippini centrocampista 1994.

(Roberto Pintore)

Written by: redazione_sport

Rate it

Previous post


Similar posts

labella Pagina Sportiva today13 Giugno 2024

Calcio Serie A: Arriva al Verona il nuovo mister Zanetti

Salutato Marco Baroni che dopo portato in salvo il veliero dell’ Hellas Verona nelle acque agitate della serie A, conquistando la salvezza, la società del presidente Setti ha ormai deciso: sarà il vicentino Paolo Zanetti il nuovo tecnico per la nuova stagione 2024-25 nella massima serie. Manca solo l’ufficialità che dovrebbe arrivare dopo il 20 [...]

Leggi tutto



NEWSLETTER

Iscriviti ora e ricevi i nostri aggiornamenti


UNA VOCE PER LA GENTE


Ascolta Radio Studio Verona sul Tuo Smartphone
Ascolta Radio Studio Verona sul Tuo Smartphone
RADIO STUDIO VERONA