loader image

la Pagina Sportiva

Calcio Dilettante: Mister Cristian Soave del Caldiero sbarca in tv sulla Rai

today26 Maggio 2024 3

Background
La storia del netturbino -allenatore Cristian Soave che quest’ anno è salito, per la prima volta nella storia del Caldiero Terme dalla serie D in C è stata ripresa dai media nazionali.
Anche la Rai e precisamente la trasmissione “Tg uno mattina” si è interessata a lui , intervistandolo.
Cristian era collegata da casa sua via internet.
Intervista in diretta andata in onda alle ore 6.25 del mattino, quando il simpatico mister è Gia alzato alle 3 per prepararsi per iniziare il suo lavoro alle 4.
Cristian incalzato dalla giornalista che vuole sapere come fa a fare il netturbino di giorno e l’allenatore di sera dice:”La storia del Caldiero arrivato in serie C, è bellissima. Di un paese di 8000 abitanti, che per la prima volta in vita sua, si affaccia nel mondo professionistico. Una squadra di calcio gestita da un presidente Filippo Berti che abita a Caldiero e che quindi ha un senso di appartenenza molto forte e dal direttore sportivo Fabio Brutti. Io lavoro come operatore ecologico, un attività abbastanza dura che mi regala la sicurezza e che mo permette di andare avanti con la mia passione nel calcio e di allenare una categoria importante come tra pochi mesi la serie C che per tutti noi è un grandissimo sogno”.
Intanto sul teleschermo scorrono le immagini di Cristian Soave impegnato al lavoro e l’ ultima gara di campionato di serie D quella in casa del Villa Valle vinta per quattro a due che ha consacrato di fatto l’approdo in C.
Ora gli viene chiesto al tecnico se ha mai pensato di lasciare il suo lavoro principale per vivere esclusivamente di calcio.
“Di solito un allenatore di serie C-prosegue Cristian -fa solo quello e non pensa di fare altro. Io la penso un attimino diversamente e sono più equilibrato. Nella vita se si vuole, si può trovare tempo a tutto. Dal prossimo campionato ci sarà da mettere da parte il lavoro, ma in chiave diversa. Di lavorare meno ore, scegliendo un part-time, per sognare un domani di fare solo calcio e di allenare a tempo pieno. Mi auguro che un giorno questo possa accadere, ma a piccoli passi ed in modo equilibrato”.
Terzo quesito per Cristian Soave, la giornalista gli chiede se gli da più soddisfazione il lavoro di netturbino o il calcio?
“A livello personale avendo fatto il calciatore a buoni livelli ovviamente rispondo il calcio. Ma dico anche che il lavoro mi da molta tranquillità, per me e i miei tre figli, la moglie e’ scomparsa per una grave malattia quattro anni fa, nell’ azienda dove lavoro i miei dirigenti e colleghi, sono i miei primi tifosi. Tutti hanno sempre accolto le mie esigenze calcistiche. Il lavoro e il calcio, vanno a pari passo ed in questo momento gestire le due attività è la cosa migliore”.
Cristian Soave ruolo attaccante, classe 1974 ha iniziato a giocare da bambino nei settori giovanili nei dilettanti di Cadidavid e Casteldazzano, prima di passare a giocare prima negli Allievi e poi nella formazione Primavera delle rondinelle del Brescia.
Poi è iniziata la carriera nei professionisti.
Due stagioni in serie D, nel Club Azzurri con 51 presenze e 23 gol, altre due nel Mantova conquistando il primo anno la vittoria del campionato di serie D con 19 reti e 11 gol e nel secondo in C2 tre gol e 19 presenze, poi nell’ordine  Arzignano in D con 34 presenze e 21 gol, Mestre in C2 con un gol in dieci partite, Pordenone due stagioni in serie D con 33 presenze e 66 gol, Portosummaga in D con 15 gol e 32 presenze, Bassano in D con 11 go e 33 presenze, Trentino in D con 15 gol, tre stagioni al Castelnuovo Sandra in Eccellenza con 41 gol e 88 presenze ed infine nel Vigasio sempre in Eccellenza con 22 gol in 47 gare giocate.
Da allenatore invece Soave ha guidato le compagini di Team Santa Lucia per tre stagioni in Eccellenza, Villafranca portandola in due anni dall’ Eccellenza alla serie D, due stagioni al Dro in serie D, quattro anni al Caldiero portandolo dall’ Eccellenza in serie D, al Desenzano e al Breno in D ed infine quest’ anno con il salto dalla D fino alla C.

(Roberto Pintore) 

Written by: redazione_sport

Rate it

Previous post


Similar posts

labella Pagina Sportiva today13 Giugno 2024

Calcio Serie A: Arriva al Verona il nuovo mister Zanetti

Salutato Marco Baroni che dopo portato in salvo il veliero dell’ Hellas Verona nelle acque agitate della serie A, conquistando la salvezza, la società del presidente Setti ha ormai deciso: sarà il vicentino Paolo Zanetti il nuovo tecnico per la nuova stagione 2024-25 nella massima serie. Manca solo l’ufficialità che dovrebbe arrivare dopo il 20 [...]

Leggi tutto



NEWSLETTER

Iscriviti ora e ricevi i nostri aggiornamenti


UNA VOCE PER LA GENTE


Ascolta Radio Studio Verona sul Tuo Smartphone
Ascolta Radio Studio Verona sul Tuo Smartphone
RADIO STUDIO VERONA